25.05.2010

Nord e Sud insieme per affermare una cultura della legalità


Simone Fabbri, coordinatore dell’Agenzia Cooperare con Libera Terra ed Elena Covi, Responsabile Comunicazione di Legacoopbund.

http://www.liberaterra.it/

Legacoopbund presenta le iniziative a favore di Libera Terra

Dopo la partecipazione alla “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie” del marzo scorso, Legacoopbund ha presentato nella sua sede le attività di “Cooperare con Libera Terra”, l’agenzia nazionale che ha lo scopo di supportare le cooperative che gestiscono i beni confiscati alla criminalità organizzata.

Sono più di 70 tra imprese cooperative e Leghe cooperative territoriali, i soci di Cooperare con Libera Terra, una rete nazionale che sostiene attraverso lo scambio di competenze e trasferimento di know how i giovani cooperatori di Libera Terra. La legge 109/1996 consente infatti il riutilizzo per finalità sociali dei beni confiscati ai mafiosi attraverso la costituzione di cooperative sociali di tipo b.

Dal 2001 sono nate in Sicilia, Calabria, Puglia, Campania e Lazio le cooperative di “Libera Terra” che coltivano terreni confiscati alle mafie. Da questo coraggioso lavoro nascono tanti prodotti buoni, puliti e di coltivazione biologica. Queste terre, creando opportunità concrete di riscatto, sono tornate produttive e hanno dato il via a economie sane e virtuose.

“L’adesione di Legacoopbund a sostegno di Libera Terra – sottolinea il Coordinatore dell’Agenzia Simone Fabbri -  è un bell’esempio di “cooperazione tra cooperative”, di conoscenza e contaminazione reciproca tra territori diversi. La cooperazione a Bolzano come a Palermo è unita per sviluppare nuove cooperative su beni confiscati per restituire dignità al lavoro e determinare un cambiamento economico e sociale nei territori colpiti dalle mafie, offrendo una vera alternativa di sviluppo pulito e sostenibile per l’intera comunità.”

“E proprio nell’ottica di far incontrare i territori e i ragazzi di Bolzano con le realtà di Libera Terra, Legacoopbund oggi pomeriggio alle 15 in Corso Libertà 35 promuoverà l’iniziativa “E!state Liberi!”, campi di volontariato e di studio sui beni confiscati,” conclude Elena Covi, responsabile Comunicazione di Legacoopbund.

Inoltre per un mese i prodotti alimentari di Libera Terra saranno esposti all’entrata degli uffici di Legacoopbund, nella vetrina “spazio coop ecke”, prodotti in vendita nelle Botteghe del Mondo della provincia e alla Koncoop.

Per maggiori informazioni su “Cooperare con Libera Terra”
www.cooperareconliberaterra.it